Il Messaggio di Capodanno 2020 della regina di Danimarca

Data: 
31 dicembre 2019
Come ogni anno, la Regina Margherita II di Danimarca ha parlato alla Nazione, con un messaggio pubblicato in internet e TV.
 
Nel suo discorso la regina danese Margherita ha guardato al futuro e al passato, ed ha esortato i suoi concittadini ad unirsi nell'affrontare i principali problemi che dovranno affrontare. 
Tra i temi toccati anche le questioni ambientali, esortando tutti a essere consapevoli della vulnerabilità della Terra.
La Regina ha anche parlato della solitudine delle persone anziane che sentono le loro vite vuote dopo la morte di coniugi e amici, ma anche la solitudine dei giovani.
Infine con parole di speranza la sovrana ha descritto il nuovo anno come una nuove opportunità augurando a tutti che possa essere un buon anno per la Danimarca.
 
Messaggio di Sua Maestà la Regina per il Nuovo Anno 2020, tradotto in italiano :
 
Quindi è passato un altro anno. Ora il 2019 è alle spalle con tutto ciò che ha portato: - ricordi che abbiamo avuto, sia buoni che tristi - sfide che dobbiamo affrontare, sia pesanti che stimolanti.
 
Quest'anno sono trascorsi 50 anni da quando l'uomo è atterrato sulla luna e abbiamo reso il nostro pianeta Terra simile a un piccolo globo nel grande spazio: abbastanza solo, ma così bello, rotondo e blu: il pianeta in cui viviamo. Per noi qui in Danimarca, potrebbe non essere sorprendente che il pianeta sia blu, perché abbiamo il mare davanti a noi e il cielo blu sopra di noi.
 
Per quanto magnifica e varia possa sembrare la nostra Terra, è vulnerabile. Stiamo imparando a realizzare questo, e potrebbe preoccuparsi, non ultimo molti giovani che vedono il cambiamento climatico che è chiaramente evidente in questi anni. Abbiamo un impegno condiviso con il nostro meraviglioso globo, così pieno di vita. È una sfida significativa per tutti noi oggi ed è importante che siamo tutti consapevoli di come viviamo e di ciò che facciamo.
 
Ai nostri tempi c'è stata una sensazione di cui potrebbe essere difficile parlare, ma che dobbiamo esprimere a parole per prendere vita:
 
Solitudine. È un sentimento che colpisce molti. Non riguarda solo le persone socialmente vulnerabili, riguarda le persone anziane che vedono il loro coniuge e i loro coetanei allontanarsi - da dove vengono, tutti coloro che hanno riempito la vita di tutti i giorni ? Ma può valere anche per i bambini e i giovani. Chi vuole giocare con me ? Con chi sto parlando ? Non solo su Facebook, ma giusto: faccia a faccia sotto i quattro occhi con un pari o con qualcuno che è più grande e di cui ti puoi fidare. Uno con cui condividere i suoi pensieri.
 
Dobbiamo parlare insieme, anche della solitudine. Abbiamo bisogno l'uno dell'altro. Dobbiamo confermare che contiamo.
 
Il 2020 sarà un anno molto da ricordare. Il 9 aprile, sono trascorsi 80 anni da quando la Danimarca è diventata occupata. Un evento che ha impressionato tutti coloro che l'hanno vissuto e che ha lasciato un segno profondo nella coscienza della Danimarca. Passarono 5 anni, ma poi arrivò la Liberazione il 4 e 5 maggio 1945. Riempì tutti con una gioia inebriante che poteva essere provata, anche da qualcuno che, come me, aveva solo 5 anni. Ma la gioia non poteva essere condivisa da tutti, perché Bornholm doveva prima subire un bombardamento che durò duramente su Rønne e Nexø e provocò tragiche perdite civili.
 
È passato molto tempo, sì, e quelli che l'hanno vissuto sono andati via quasi tutti. Tuttavia, sono 5 anni che sono ancora commemorati, anche con orgoglio, per l'unità e la volontà di sacrificio, che hanno dimostrato ciò di cui siamo capaci in Danimarca. Dobbiamo ancora essere vigili per i valori che abbiamo difeso e su cui si basa ancora la nostra società.
 
È imbarazzante vedere come l'antisemitismo esce ancora una volta dalla sua brutta faccia, anche qui con noi. L'antisemitismo, l'intolleranza e la soppressione del pensiero diverso non appartengono a nessun luogo. È qualcosa a cui dobbiamo prestare molta attenzione e aiutarci a vicenda a contrastare.
 
Il 10 luglio ricorre il 100° anniversario della riunificazione dello Jutland meridionale con la Danimarca. Il giorno della riunificazione divenne un anniversario, non solo per gli ebrei di Sunder, ma un giorno che coinvolse l'intera popolazione della Danimarca. Per migliaia di persone si sono radunate da tutto il paese per sperimentare il passaggio di re Cristiano X attraverso il confine sul cavallo bianco. Forse molte persone oggi possono pensare che sia lontano, ma chiedono ai Sunderjuds: sanno che c'è stata una svolta nella storia della Danimarca. Potremmo avere familiarità con la sua celebrazione quando verrà l'anniversario e lo celebreremo.
 
Alla fine dell'estate ho visitato lo Schleswig-Holstein, dove ho ricevuto un'accoglienza calorosa e festosa, che ha contribuito a confermare il forte vicinato e la buona amicizia tra Germania e Danimarca.
C'è stato anche un incontro indimenticabile con la minoranza danese.
Non sei tornato a casa in Danimarca 100 anni fa. Ma la Danimarca è e sarà il tuo cuore. Mi ha toccato sentire, anche dalle giovani generazioni. Non lo dimenticherò mai !
Sia la minoranza danese che la minoranza tedesca hanno avuto la loro parte nello sviluppo del paese di frontiera nel corso degli anni in modo così armonioso e pacifico. È diventato un modello per tutto il mondo. Mando i miei auguri di buon anno a tutti nel paese di confine.
 
Mentre il ghiaccio sta calando il tetto sulla Groenlandia, l'attenzione del mondo si rivolge sempre più al paese in alto a nord. Quel paese e quella gente sono molto vicini a me e al cuore della mia famiglia. Seguiamo sempre ciò che sta accadendo e si muovono in Groenlandia, e vois siete nei nostri pensieri, sia quando fa male che quando affrontate problemi di conforto. Auguro a tutti un felice anno nuovo in Groenlandia.
 
Anche alle Isole Faroe i miei pensieri vanno nell'ultima notte dell'anno. Anche da qui io e la mia famiglia abbiamo ricordi affettuosi e affettuosi. Con incessante zelo, avete capito di superare molte delle difficoltà incontrate da una società geograficamente isolata ed esposta alle forze della natura. Mando a tutti nelle Isole Faroe i miei più sinceri auguri di buon anno.
 
Sotto cieli distanti, i nostri soldati schierati danesi contribuiscono alla libertà ed alla stabilità. Dobbiamo ricordare questo stasera, dove mancano di più a casa.
Mando i miei più calorosi saluti e i migliori auguri per il nuovo anno a tutti gli emissari e alle loro famiglie.
 
Non è solo in giro per il mondo che le persone sono in guardia. I saluti del mio nuovo anno vanno a tutti in difesa, emergenza, polizia, assistenza sanitaria e tutti gli altri che sono al lavoro stasera. Uomini e donne che si adattano perfettamente al loro posto mentre gli altri possono tenersi liberi e festeggiare il nuovo anno in modo sicuro.
 
Ovunque ti giri nel mondo, incontri Danesi. In primavera ho visitato l'Argentina, inoltre ce ne sono molti le cui radici sono in Danimarca e che si attaccano a quell'eredità. A loro e a tutti gli altri con radici danesi, ovunque si trovino nel mondo, invio i miei auguri di buon anno grazie per la loro fedeltà al vecchio paese.
 
Ogni giorno, la mia grande famiglia mi rende felice e orgoglioso. Il principe ereditario e la principessa ereditari hanno molto da ordinare e, allo stesso tempo, riescono a creare una casa calda per i loro quattro figli.
 
Il principe Joachim e la principessa Marie con i loro due figli sono a Parigi, dove il principe Joachim si sta studiando all'Accademia militare francese. Allo stesso tempo, mi è piaciuto poter seguire le sue storie sulla storia della Danimarca in televisione. Probabilmente ho pensato che sarebbe stato bravo in questo.
 
Nel nuovo anno, il principe Cristiano deve essere confermato. Presto diventa un giovane ed ha la vita davanti a sé. Anche io ho un compleanno rotondo. Ho molti anni dietro di me.
Sono grata a tutti coloro che gli anni mi portano e per tutto il calore con cui io e tutta la mia famiglia stiamo ancora incontrando. Tutti ci ispirano e ci impegnano.
 
Ora l'anno 2020 è alle porte. 
Non sappiamo ancora cosa porterà. E' a portata di mano, è come una nuova conoscenza di nuove opportunità. Tutti, più o meno, abbiamo piani e desideri, più o meno realizzabili. Andiamo insieme nel nuovo anno. Auguro a tutti un felice anno nuovo. Possa essere un buon anno per la Danimarca.
 
CHE DIO SALVI LA DANIMARCA
 

VIDEO