Il Re Felipe di Spagna condanna l'attacco a Parigi

Data: 
8 gennaio 2015
Sua Maestà il Re Felipe VI di Spagna ha tenuto un minuto di silenzio al Palazzo Reale di Madrid per le vittime dell'attentato terroristico di Parigi, interrompendo la cerimonia delle credenziali degli ambasciatori dei paesi di Panama, Irlanda, Cina, Ungheria, Portogallo, e l'Egitto.
 
Sua Maestà il Re ha inviato un telegramma di cordoglio al Presidente della Repubblica francese, François Hollande, in cui si mostra "scioccato dall'attacco brutale" e ha espresso il suo "sentimento sincero di rammarico e profonda solidarietà."
 
Nel messaggio, il re ha dichiarato: "Di fronte alla insensatezza di questi atroci attacchi terroristici che meritano la mia più ferma condanna e rifiuto,  rinnovo solidarietà e amicizia tra le nazioni per continuare a combattere contro la violenza terroristica e in favore dei principi e dei valori democratici".
 
Insieme alla Regina Letizia, Re Felipe ha trasmesso le sue "condoglianze", e tutto "l'affetto per le famiglie dei defunti," ed ha espresso "vicinanza e amicizia al popolo francese".